Curiosità del 17/04/2014

I filati

Giovedì 17/04/2014 - I filati nel puntocroce

Il filato maggiormente adoperato è il cotone, in particolare il mouliné (assai coprente, setoso e brillante), il lanato (ritorto e opaco, adoperato per lo più per lavorare su canovaccio), il perlé (costituito da due fili attorcigliati) e quello da ricamo (ottimo per il ricamo tradizionale); ogni matassa del filato è contrassegnata da un numero attraverso cui individuarne la grossezza: più il numero è alto più il filato è sottile. Molto resistente seppure morbida è la lana da ricamo, perfetta per operare su canovaccio in quanto ricopre del tutto la stoffa ottenendo un effetto tessuto e non si sfilaccia passando di continuo nei suoi fori. Più costosa è la seta, filato da sfruttare su stoffe leggere e da mani esperte poichè tende ad attorcigliarsi facilmente.

Articoli Correlati

Le grandezze e gli aghi della tela Aida - 22/07/2014
La tela Aida
Sulla tela Aida, quella su cui si comincia a lavorare quando si è alle prime armi col punto croce, s...Leggi tutto
Aumenti e diminuzioni - 10/07/2014
Aumenti e diminuzioni nel punto croce
Facili da eseguire, gli aumenti costituiscono uno dei passaggi fondamentali del ricamo a punto croce...Leggi tutto
La prima crocetta - 03/07/2014
L'esecuzione della prima crocetta al punto croce
Uno degli hobby più amati e praticati dalle donne è il punto croce, un passatempo con cui sbizzarrir...Leggi tutto
Punto croce a due dritti - 25/06/2014
Il punto croce a due dritti
Il punto croce a due dritti è utile per far sì che risulti a crocette anche il rovescio: partiamo la...Leggi tutto
La gugliata e l'utilizzo del telaio nel punto croce - 16/06/2014
Qualche consiglio sulla gugliata e sul telaio nel punto croce
Si può iniziare da qualsiasi punto (dall'angolo o dal centro per esempio) purchè si conti bene. La g...Leggi tutto