Curiosità del 04/04/2014

Gli aghi per il punto croce

Venerdì 04/04/2014 - Gli aghi

Per lavorare su filati di spessori differenti è opportuno munirsi di aghi dalle caratteristiche altrettanto diverse e indubbiamente di ottima qualità. Possiamo maneggiare aghi da lana, da arazzo, da tappezzeria e da cotone piuttosto grossi per non logorare il filo quando scorre sul tessuto. La diversità si avrà anche nella lunghezza e nella misura della cruna purchè non si abbia a che fare con aghi macchiati o storti. Consigliamo a tal proposito di effettuare delle prove su un piccolo pezzo di tessuto prima di iniziare a lavorare così da capire come lavorare al meglio.

Articoli Correlati

Le grandezze e gli aghi della tela Aida - 22/07/2014
La tela Aida
Sulla tela Aida, quella su cui si comincia a lavorare quando si è alle prime armi col punto croce, s...Leggi tutto
Aumenti e diminuzioni - 10/07/2014
Aumenti e diminuzioni nel punto croce
Facili da eseguire, gli aumenti costituiscono uno dei passaggi fondamentali del ricamo a punto croce...Leggi tutto
La prima crocetta - 03/07/2014
L'esecuzione della prima crocetta al punto croce
Uno degli hobby più amati e praticati dalle donne è il punto croce, un passatempo con cui sbizzarrir...Leggi tutto
Punto croce a due dritti - 25/06/2014
Il punto croce a due dritti
Il punto croce a due dritti è utile per far sì che risulti a crocette anche il rovescio: partiamo la...Leggi tutto
La gugliata e l'utilizzo del telaio nel punto croce - 16/06/2014
Qualche consiglio sulla gugliata e sul telaio nel punto croce
Si può iniziare da qualsiasi punto (dall'angolo o dal centro per esempio) purchè si conti bene. La g...Leggi tutto